Lo Studio d’architettura Casali progetta in BIM

BIM “Building Information Modeling” (Modello di Informazioni di un Edificio) è la nuova metodologia progettuale che sta rivoluzionando il mondo dell’architettura e dell’edilizia.

Lo studio Casali è tra i primi in Ticino ad investire in questa nuova tecnologia, per garantire ai suoi committenti la massima qualità e competenza. In questo modo è possibile gestire in maniera ottimizzata anche i progetti più complessi, con un risparmio consistenti di costi e tempi.

Ma in che cosa consiste il BIM?

Il BIM nasce dalla volontà di andare verso una più stretta collaborazione tra architetti, impiantisti, ingegneri strutturisti ed energetici, ma non solo, arriva a coinvolgere anche costruttori, montatori e collaudatori.

Si tratta dunque di una forma di progetto collaborativo che consente di integrare in un unico modello tridimensionale le informazioni utili in ogni fase progettuale, compreso quella cantieristica e gestionale. Il BIM non è dunque né un prodotto, né un software e neppure un render visivo, ma è un contenitore 3d di dati sull’edificio, nel quale ogni singolo oggetto BIM è “ricco” di informazioni, da quelle più semplici ( volumi e dimensioni) a quelle più complesse (tipologia di materiale, trasmittanza, livello di isolamento acustico…).

Ciascuno di questi dati non viene mai perso nella comunicazione tra le diverse figure coinvolte, grazie alla possibilità di interoperabilità dei software, garantendo la massima condivisione delle informazioni e offrendo molteplici vantaggi: maggiore efficienza e produttività, meno errori, meno costi, un controllo più puntuale e coerente del progetto in ogni sua fase.